venerdì 21 ottobre 2011

tagliolini all'astice


Oggi pubblico una ricetta semplice e di facile realizzazione per preparare un ottimo sugo all’astice che nel mio caso è stato servito con dei tagliolini. I tagliolini all’astice rappresentano un “classico” nel panorama dei primi a base di pesce (crostacei). Come per molte altre preparazioni a base di pesce (e non solo) è molto importante per una buon risultato la freschezza degli ingredienti (in questo caso dell’astice). Parlando dell’astice possiamo dire che un ottimo risultato si ottiene utilizzando l'astice fresco. Molto spesso anche per esigenze pratiche molti preferiscono l’utilizzo di astici non freschi (ad esempio congelati), in questo caso il risultato sarà ben diverso, se proprio non potete o volete utilizzare un astice fresco, è importante scongelarlo con attenzione, per questo torna utile la sera prima, mettere l’astice in frigo in modo da scongelarlo lentamente.Se decidete (come ho fatto io) di utilizzare un astice “fresco” bisogna, prima di utilizzarlo, lessarlo per 5 minuti in acqua già bollente, scolarlo e pulurlo. Per quanto riguarda la ricetta, in questo caso si tratta di preparare un sugo dalla cottura lenta e quindi lunga (durata 30 minuti). Vi consiglio eventualmente di non utilizzare subito il sugo all’astice, ma di lasciarlo riposare (anche solo mezza giornata), perché il riposo conferisce uno spessore e un sapore molto più intenso a differenza di un sugo appena cotto.In questa ricetta ho utilizzato dei tagliolini freschi (preparati a mano, la ricetta di riferimento è al stessa delle tagliatelle), ma potete condire, con lo stesso sugo all’astice anche la pasta, come penne o spaghetti.

RICETTA TAGLIOLINI ALL'ASTICE

Dosi per 4 persone
Tempo di preparazione 20 minuti preparazione 30 minuti cottura
Difficoltà bassa

un astice1 scalogno1 carota1/2 gambo di sedano1/2 bicchiere di vino biancopassata di pomodoro q.b.sale q.b.peperoncino q.b.olio extra vergine di oliva q.b.

Prepariamo l’astice, andando a lessarlo in abbondante acqua per 5 minuti. Scolarlo, tagliarlo a pezzi e pulirlo (staccare le chele, la testa, e dividere in due parti la coda dell’astice e infine tagliarlo a pezzi). In una pentola capiente (io utilizzo questa), andiamo a preparare un soffritto con olio extravergine di oliva e il trito di scalogno, carota e sedano. Aggiungere l’astice avendo cura di farlo rosolare per bene, e solo dopo aggiungere del vino bianco (1/2 bicchiere). Lasciare evaporare e aggiungere in seguito il passato di pomodoro. Salare e aggiungere il peperoncino Cuocere il sugo all’astice per 30 minuti a fuoco basso, avendo cura di girarlo a intervalli regolari.Nel frattempo portare ad ebollizione l’acqua salata per i tagliolini.Appena l’acqua bolle buttare i tagliolini, avendo cura di mescolare molto bene per evitare che si attacchino. Prendere un capiente sauté dove mettere parte del sugo all’astice (la quantità necessaria), per poter “saltare” i tagliolini. Scolare i tagliolini dopo un minuto da quando salgono a galla, e saltarli nel sauté aggiungendo del prezzemolo tritato, e avendo cura di far assorbine bene il sugo all’astice.

Nessun commento:

Posta un commento