giovedì 2 febbraio 2012

Emilio Solfrizzi





Laureato al DAMS di Bologna, nel 1985 forma con il compagno di studi Antonio Stornaiolo la coppia comica Toti e Tata, che avrà grande popolarità nei primi anni novanta, limitatamente al sud Italia. Insieme, nel 1988, fondano a Bari il teatro-cabaret "La Dolce Vita".
Nel 1988 iniziano la collaborazione con l'autore Gennaro Nunziante, con il quale, per quasi un decennio, realizzano spettacoli teatrali ("Se ci sei datti un colpo", "West Durazzo Story", "The Show must go home") e televisivi ("Filomena coza depurada", "Teledurazzo", "Il Polpo", "Melensa", "Extra TV", "Zero a zero") di maggior successo.
Dopo alcune partecipazioni a programmi delle reti Mediaset per comici esordienti, Solfrizzi arriva al grande pubblico: interpreta il personaggio del pavido e servile giornalista Lino Linguetta in Striscia la notizia (su Canale 5). Era la stagione 1995-1996 ed Emilio interpretava il direttore de "La Faccia del sud", che non aveva alcuna remora a mostrarsi adulatore nei confronti del potere.
Nell'estate 1997 il duo lavora in prima serata il giovedì sera su Raiuno, all'interno del programma Va ora in onda condotto da Carlo Conti.
Toti e Tata sciolgono il loro sodalizio nel 1998, quando Emilio Solfrizzi si trasferisce a Roma.
Nel 2000 è protagonista della serie tv "Sei forte maestro" con Gaia De Laurentiis che gli conferisce maggiore popolarità a livello nazionale, ma presto arrivano anche ruoli più drammatici come in "Giovanni Falcone" (2006) dei fratelli Frazzi dove interpreta il giudice Borsellino, o "Luisa Sanfelice" (2004) di Paolo e Vittorio Taviani dove indossa i panni di Ferdinando, il "re nasone".
Al cinema esordisce nel 1995 con "Selvaggi" di Carlo Vanzina: poi recita nel film "Matrimoni" (1998) di Cristina Comencini; è attore non protagonista in "Ormai è fatta" (1999) di Enzo Monteleone, "Agata e la tempesta" (2004) di Silvio Soldini, e "Liberate i pesci" (1999) ancora di C. Comencini.
Nel 2007 recita insieme a Giorgia Surina nella terza edizione della sit-com Love Bugs in onda su Italia 1. Nel dicembre dello stesso anno interpreta l'avvocato Guido Guerrieri nella miniserie L'avvocato Guerrieri su Canale 5, tratta dai romanzi dello scrittore barese Gianrico Carofiglio.
Nel 2008 è protagonista, in coppia con Stefania Rocca, di Tutti pazzi per amore su Rai Uno. Per Rai 2 invece gira il primo degli otto film della serie Crimini 2 intitolato "La doppia vita di Natalia Blum" , ambientato interamente a Bari per la regia di Anna Negri.
Nel 2009 è protagonista del film Piede di Dio, diretto da Luigi Sardiello e nella fiction di RaiUno Mi ricordo Anna Frank, diretto da Alberto Negrin, interpreta il drammatico ruolo del padre di Anna Frank. Nel marzo 2010 racconta la sua vita a "Bontà sua", programma di Maurizio Costanzo in RAI.
Dopo aver terminato le riprese dei film Maschi contro femmine e Femmine contro maschi, girati in un'unica soluzione e diretti da Fausto Brizzi, Solfrizzi interpreta Piero Cicala in Se sei così ti dico sì diretto da Eugenio Cappuccio con Belen Rodriguez.
Nel 2011 torna a teatro, insieme a Lunetta Savino con Due di noi, una commedia di Michael Frayn, il drammaturgo inglese divenuto celebre per Rumori fuori scena.

Premi e riconoscimenti

1990: Star '90 - (Rete 4) (duo Toti e Tata) si classifica al primo posto del concorso.
1998: Matrimoni candidato ai David di Donatello come miglior attore non protagonista.
1999 "Ormai è fatta" ottiene la nomination ai David di Donatello come miglior attore non protagonista. Nomination ai Nastri d'argento per "Liberate i pesci".
2004 Agata e la tempesta, ottiene la nomination ai David di Donatello come miglior attore non protagonista.
2008 Tutti pazzi per amore, premiata a Sanremo come migliore fiction dell'anno al "Premio Regia televisiva".
2009 Mi ricordo Anna Frank, vince il premio come miglior attore al Gran premio della fiction italiana nella categoria TV Movie.
2010Tutti pazzi per amore 2”, per il ruolo di protagonista ottiene il Premio Flaiano.
2011 Se sei così ti dico sì vince il Nastro d'argento per la Miglior canzone originale, "Amami di più", cantata da lui stesso e scritta con Francesco Cerasi e Alessio Bonomo. E' anche candidato nella categoria "migliore attore protagonista". Premio Age per l'affermazione in cinema e televisione in questi ultimi anni.

Pensiero politico

Alle ultime elezioni amministrative della città di Bari partecipa (con il suo amico di sempre Antonio Stornaiolo) alla campagna elettorale dell'attuale sindaco di Bari Michele Emiliano.
Nelle elezioni regionali pugliesi del 2010 Emilio Solfrizzi, con il suo amico Antonio Stornaiolo, ha sostenuto alla carica di presidente l'attuale governatore della Puglia, Nichi Vendola. E' comunque di centro-sinistra. Ha sostenuto il suo amico solo per la loro vecchia amicizia, in realtà non gli interessa la politica. Come il collega Gullotta, anche se lui è di centro-sinistra, ma non estremista.

Curiosità

Tra le passioni di Solfrizzi, come da lui dichiarato, troviamo l'amore per la famiglia, l'ambiente e la sua terra, ossia la Puglia

Nessun commento:

Posta un commento