mercoledì 20 giugno 2012

madrina





«Essere madrina di questo festival è come fare un tuffo nella storia del cinema». Così l'attrice Stefania Rocca ha vissuto l'esperienza di inaugurare, ieri a Castiglioncello, la manifestazione e la mostra collegata, (prima alla Limonaia nel parco del Castello Pasquini, e poi al centro espositivo della Virgola). Manifestazione che da otto anni celebra in maniera inconsueta la settima arte, proponendo nuove prospettive e riflessioni originali. «Quando mi hanno proposto di battezzare la manifestazione - spiega l’attrice - ho subito accettato con piacere perché parlare di cinema a Castiglioncello davvero ti dà il senso di entrare in un capitolo della storia del cinema, dato che qui hanno soggiornato molti importanti rappresentanti del cinema italiano e sono stati girati diversi film oltre al mitico “Sorpasso”». La kermesse andrà avanti fino a domenica, con la consegna del premio intitolato a Suso Cecchi D'Amico

Nessun commento:

Posta un commento