martedì 13 dicembre 2011

Ivano Marescotti





Nato a Villanova, frazione del comune di Bagnacavallo il 4 febbraio 1946.
Lavora per dieci anni all'ufficio edilizia della Provincia di Ravenna. Progetta di prendere una laurea, prima in architettura a Venezia, poi al DAMS di Bologna. Nel 1981 prende la decisione definitiva: si licenzia ed intraprende l'attività teatrale.
Lavora fra gli altri con Mario Martone, Carlo Cecchi, Giampiero Solari, Giorgio Albertazzi. L'esordio al cinema è datato 1989, con una piccola parte ne La cintura, mediocre risposta italiana a 9 settimane e ½. Nello stesso anno l'incontro con Silvio Soldini e la partecipazione al film L'aria serena dell'ovest lo convince a dedicarsi prevalentemente al cinema.
Interpreta oltre cinquanta film, lavorando con registi di indiscussa importanza, tra i quali i premi Oscar Anthony Minghella e Ridley Scott, Marco Risi, Roberto Benigni (Johnny Stecchino e Il mostro), Pupi Avati, Sandro Baldoni, Maurizio Nichetti, Carlo Mazzacurati, Antonello Grimaldi, Klaus Maria Brandauer, Antoine Fuqua. L'attività cinematografica gli frutta 6 nomination al Nastro d'Argento, che vince nel 2004 per l'interpretazione nel cortometraggio Assicurazione sulla vita di Tommaso Cariboni e Augusto Modigliani.
Dal 1993 inizia un approfondito lavoro di recupero del suo dialetto romagnolo, tornando in teatro con i testi di Raffaello Baldini, per poi rileggere e riscrivere alla sua maniera grandi come Dante (Dante, un patàca ispirato alla Divina Commedia) e Ariosto (Bagnacavàl, una contaminazione tra il basso dialetto romagnolo e l'Orlando Furioso). Nel 1998 appare nel video ufficiale di "Ti lascio una parola goodbye", canzone del nuovo album dei Nomadi Una storia da raccontare.
Dal 2002 il Comune di Conselice gli assegna in gestione la programmazione del Teatro Comunale dove, oltre a gestire un cartellone teatrale nazionale, progetta e produce i suoi spettacoli. Nel 2004 costituisce la Patàka S.r.l. con la quale gestisce le proprie proposte culturali.
Nel 2004 interpreta la parte del vescovo Germano in King Arthur con Clive Owen e Keira Knightley.
Nel 2006 è nel cast della fiction della RAI Raccontami, dove interpreta il ruolo di un costruttore edile, Livio Sartori, che interpreterà anche nel secondo capitolo.
Nel 2008 partecipa alla fiction I liceali per Mediaset nella parte del prof. Gualtiero Cavicchioli.
Nel 2009 partecipa al film Cado dalle nubi, nel quale ricopre il ruolo di un leghista padre della ragazza che ha una relazione con Checco Zalone, il quale interpreta invece un meridionale trasferitosi al nord. Recita nuovamente con Checco Zalone nel film Che bella giornata, uscito nel 2011, interpretando la parte di un colonnello dei Carabinieri


Premi


1992 - Nomination al Ciak d'oro per L'aria serena dell'ovest di Silvio Soldini.
1993 - Premio Miglior attore protagonista al Festival Sulmona-Cinema per Il Richiamo di Claudio Bondi.
1994 - Nomination al Nastro d'Argento per 4 figli unici di Fulvio Wetzl.
1994 - Segnalazione speciale della giuria CICAE al Festival di Annecy (Francia) per Da qualche parte in città di Michele Sordillo.
1995 - Premio Casa rossa come miglior attore protagonista al Bellaria Film Festival per Strane Storie di Sandro Baldoni.
1996 - Premio Cinema e società per la qualità delle interpretazioni negli ultimi anni.
1997 - Premio Walter Chiari per il cinema.
1998 - Premio Linea d'ombra al Festival di Salerno.
2000 - Nomination al Nastro d'Argento per Il talento di Mr. Ripley di Anthony Minghella.
2001 - Nomination al Nastro d'Argento per La lingua del santo di Carlo Mazzacurati e Un delitto impossibile di Antonello Grimaldi.
2004 - Premio Nastro d'Argento cortometraggi come miglior attore protagonista per Assicurazione sulla vita di Tommaso Cariboni e Augusto Modigliani
2010 - Premio alla carriera Città di Riolo Terme per il cinema e il teatro.

Nessun commento:

Posta un commento