sabato 16 luglio 2011

Claudia Cardinale




all'anagrafe Claude Josephine Rose Cardinale, è un'attrice italiana, nata in Tunisia da genitori di origine italiana (siciliana).
È l'attrice italiana più importante emersa negli anni sessanta e l'unica a conseguire una notorietà internazionale paragonabile a quella di Sophia Loren, pur senza raggiungere i fasti divistici della medesima o della Lollobrigida negli anni cinquanta. La sua «bellezza in pari tempo solare e notturna, limpida, misteriosa e inquietante» è stata utilizzata e valorizzata dai maggiori autori dell'epoca d'oro del cinema italiano. Si ricordano in particolare le sue interpretazioni per Visconti (Il Gattopardo, Vaghe stelle dell'Orsa), Fellini (), Bolognini (Il bell'Antonio, La viaccia, Senilità), Zurlini (La ragazza con la valigia), Comencini (La ragazza di Bube), Sergio Leone (C'era una volta il West), Luigi Magni (Nell'anno del Signore) e Damiano Damiani (Il giorno della civetta).
Come le altre attrici della sua generazione, ha incarnato un nuovo modello femminile, una donna volitiva e battagliera, che vuole essere libera e indipendente, afferma la proprietà di se stessa ed aspira ad un ruolo paritario nei rapporti affettivi e professionali. Compagna per oltre un decennio del produttore cinematografico Franco Cristaldi, principale artefice della sua carriera, dalla metà degli anni settanta è legata al regista Pasquale Squitieri e dalla fine degli anni ottanta risiede stabilmente in Francia. Ha due figli, Patrick e Claudia. Recentemente un quotidiano britannico l'ha definita “la più felice invenzione italiana dopo gli spaghetti“

Nessun commento:

Posta un commento